Farcela.

Quella sensazione di metterla al culo a tutti, la voglia di farcela, di arrivare. Dimostrare che tu vali davvero, che hai una testa pensante, forse anche troppo pensante. È questo che ti spinge ad andare avanti. Cadi molte volte, anche nel corso della stessa giornata, ma ogni caduta non è altro che un breve pit-stop: ti ricarichi,… Continue reading Farcela.

Annunci

Cose belle della vita.

Per anni non te ne rendi conto, l'indole negativa ti spinge sempre a vedere quel bicchiere mezzo vuoto... ma una mattina ti svegli e ti rendi conto che tutto sommato la tua vita non è poi così brutta e che un po' di felicità c'è in ogni piccola cosa. Ovvio, i giorni bui ci saranno… Continue reading Cose belle della vita.

Nostalgia di fine estate.

I malanni di fine stagione ci fanno svegliare un po' tutti così: nostalgici... Inutile negarlo. È accaduto anche a me questa mattina. Mi sono svegliata accaldata, intontita, con la gola secca e il primo pensiero è andato a lui, l'ultimo bagno fatto al mare. Un bellissimo bagno al tramonto, quando il cielo si tinge di… Continue reading Nostalgia di fine estate.

02/06/18, 01:30.

Dare la colpa agli ormoni, agli esami, al caldo o al freddo, alle corse e ai ritmi veloci, all'ansia, ai capelli in disordine, alle pressioni sociali e non, alla luna, al professore e alle sue lezioni impegnative, all'insonnia, alle amiche, alle energie negative, ai chili di troppo, alla stanchezza, all'allergia e a chissà quante altre… Continue reading 02/06/18, 01:30.

Bozza, 27/09/17

Spesso lascio i miei scritti a metà. Discorsi con me stessa, ragionamenti, riflessioni che restano lì, bozze, che non penso mai di rivedere per poi pubblicare. Per puro caso, ho dato un'occhiata a questa. Siccome non ricordo lo stato d'animo che avevo in quel momento (ma di sicuro ho buttato giù queste due righe perché insoddisfatta… Continue reading Bozza, 27/09/17

Libera-mente.

Ieri, nel tardo pomeriggio, sono andata a fare una corsetta liberatoria. Ho corso tantissimo. Era da molto che non correvo così tanto. Non ho sentito nulla, alcun dolore alle ginocchia, niente di niente. Mi è sembrato di correre via da tutti i problemi, di sfuggire al mondo... stentavano a raggiungermi. Che bella sensazione!! Il conto… Continue reading Libera-mente.

L’automobilista ed Y.

Grazie ad "una persona", stanotte, ho riletto "L'avventura di un automobilista", novella de Gli amori difficili di Italo Calvino. Presa da mille altre cose, avevo quasi dimenticato quanto sono belli tutti i suoi scritti e quanto a me piacesse leggerli. Stavolta, però, non mi sono limitata a leggere, ho dato un finale un po' diverso, una mia interpretazione...… Continue reading L’automobilista ed Y.

Perdersi.

Mi capita, nei momenti come questo,di perdermi. Perdo me stessa. La mia identità. Il mio essere. A volte mi ritrovo subito, e per alcune settimane riesco a rimanere con me. Ma improvvisamente, mentre tutto sembrava tranquillo, nella solita routine quotidiana, quella ragazza silenziosa sparisce. Immagino di essere poggiata con le spalle al muro di un… Continue reading Perdersi.