Quarantena.

Giorno 33. Avresti mai pensato che tutto si sarebbe fermato così? Di solito eri tu a fermarti, a prenderti qualche giorno di pausa dalla corsa costante che è la vita. Eri tu a metterti in quarantena, per un giorno o qualche ora almeno desideravi rimanere in esilio nel tuo letto. Ed ora? Tutto è cambiato.… Continua a leggere Quarantena.

Purtroppo.

Ci sono cose che continueranno a darti fastidio. Purtroppo è così. Purtroppo per te... E purtroppo per tutti quelli come te. La vita è fatta di compromessi, ma non tutti quelli con cui stai giocando la partita sono disposti a scendere a patti. Tu da che parte vuoi stare? Continuerai a restarci male o imparerai… Continua a leggere Purtroppo.

Ce l’hai?

Purtroppo è così, o ce l'hai o non ce l'hai, o ce l'hai da piccolo o non l'avrai mai. Certe cose devono essere coltivate sin da bambini, e soprattutto nel circondario, impossibile volerle o desiderarle da chilometri di distanza, sarebbe tutto inutile! La situazione non cambierebbe, a meno che non sia per un breve periodo… Continua a leggere Ce l’hai?

Farcela.

Quella sensazione di metterla al culo a tutti, la voglia di farcela, di arrivare. Dimostrare che tu vali davvero, che hai una testa pensante, forse anche troppo pensante. È questo che ti spinge ad andare avanti. Cadi molte volte, anche nel corso della stessa giornata, ma ogni caduta non è altro che un breve pit-stop: ti ricarichi,… Continua a leggere Farcela.

Nostalgia di fine estate.

I malanni di fine stagione ci fanno svegliare un po' tutti così: nostalgici... Inutile negarlo. È accaduto anche a me questa mattina. Mi sono svegliata accaldata, intontita, con la gola secca e il primo pensiero è andato a lui, l'ultimo bagno fatto al mare. Un bellissimo bagno al tramonto, quando il cielo si tinge di… Continua a leggere Nostalgia di fine estate.

Io, enigma.

Jet di Coez nelle cuffiette. Buio totale intorno a te, se non fosse per quella lucina verde sul cellulare che segnala un nuovo messaggio. - Sarà lui? - Anche se è estate, fa discretamente caldo, ma tu dormi ancora con le coperte, come se potessero scaldarti il cuore quando non può farlo nessun altro. -… Continua a leggere Io, enigma.

Sigarette.

Capita, a volte, di sentirsi come una sigaretta. Sì, una di quelle che si fuma quando si è nervosi: fumata in fretta, senza badarci, senza godersela. Ci sono due soli modi per buttar via questo tipo di sigarette. Il primo consiste nel lanciarle lontano, il più lontano possibile, per far in modo che non ne… Continua a leggere Sigarette.